venerdì 19 maggio 2017

L’orma del tuo corpo

 

OCTAVIO PAZ

PASSAGGIO

Più che aria
                     più che acqua
più che labbra
                         leggera leggera

Il tuo corpo è l’orma del tuo corpo

(Pasaje, da Versante Est, 1969 - Traduzione di Franco Mogni)

.

Risente evidentemente del lungo soggiorno in India la produzione degli Anni Sessanta del Premio Nobel messicano Octavio Paz (1914-1998): non è più il Surrealismo a esprimere la poesia ma un consapevole muoversi come su un filo di equilibrio tra la coscienza e il reale dove il confine è talmente sottile da scomparire e la parola si fa quasi un mantra evocando la pienezza del transitorio: «Guardati / più reale del corpo che abiti / ferma in mezzo alla mia fronte".

.

danieltaylor-61

ILLUSTRAZIONE DI DANIEL TAYLOR

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Desiderata / la realtà si desidera / s’inventa un corpo di scintilla / si sdoppia e si guarda.
OCTAVIO PAZ, Giorni feriali

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...